RSS

P – Q – R

Tutti i giudizi sono prettamente soggettivi!

P

 Paola Predicatori – Il mio inverno a Zerolandia (10/10) – Bel libro! Scorrevole e facevo tanta fatica ogni volta a dover interrompere la lettura per la voglia di sapere, per la curiosità di conoscere il seguito. Il dolore dei due ragazzi è stato ben trasmesso. Speravo in un finale più solidale, ma va bene anche così. Lo consiglio vivamente!!

 Paolo G. Petroni – Le prime letture d’inglese (9/10) – Ottimo come testo didattico per chi deve imparare ma anche insegnare l’inglese. E’ ben strutturato con favole da leggere corte e con riferimenti per le parole più “difficili”.

il corpo umano Paolo Giordano – Il corpo umano (10/10) – Giovani soldati alla prima missione. Le loro storie, le scelte difficili, gli amori lasciati a casa, le famiglie che aspettano, i drammi di avere delle responsabilità in guerra, e se la decisione è quella sbagliata? Bellissimo libro ma come nello stile di P. Giordano, non aspettatevi un lieto fine.

 Paolo Giordano – La solitudine dei numeri primi (9/10) – La storia di due ragazzi, due numeri primi che non troveranno mai l’anima gemella. Un amore che li accomuna l’uno per l’altro ma che non li fa mai veramente incontrare. Un po’ triste ma profondamente vero. Da leggere senza aspettarsi il lieto fine.

 Patrizia Miotto, Franco Celani Michela – La stanza dell’orso e dell’ape (10/10) –  Il racconto di una madre, sola con il peso del dolore. Una figlia piccola, con la leucemia. Lo strazio dei continui ricoveri e quella stanza creata per lei, la stanza dell’orso e dell’ape. La spontaneità che solo i bambini sanno avere, anche quando stanno per lasciarci per sempre. Commovente, straziante.

 Paulo Coelho – Il diavolo e la signorina Prym (8/10) – Difficile da apprezzare, ha tratti entusiasmanti e tratti un po’ noiosi. Credo che Coelho non venga ben rappresentato in questo testo che di certo non fa emergere la sua importanza come scrittore.

 Paulo Coelho – L’alchimista (9/10) – Un personaggio alla ricerca della propria Leggenda Personale.. un Santiago che potrebbe essere ognuno di noi quando ogni giorno rincorriamo i nostri sogni, i nostri progetti. Bisognerebbe imparare da Santiago a rischiare di più, a tentare di perdere qualcosa per inseguire qualcosa che ci sta più a cuore, qualcosa che potrebbe farci sentire davvero felici e realizzati. Un testo semplice, leggibile e scorrevole, indirizzato sia ai giovani che agli adulti perché è di immediata comprensione.

 Peter Reder e Clare Lucey – Cure genitoriali e rischio di abuso (10/10) – Letti interi capitoli e solo consultati altri. E’ un libro molto completo che affianca alla teoria anche esempi pratici. Ho analizzato in particolare i capitoli sulla valutazione delle cure genitoriali e i genitori con problemi psichiatrici e genitori con ritardo mentale ma il testo tratta anche altri temi. Lo consiglio a chiunque abbia a che fare con minori con genitori problematici, a me è servito molto.

un_giorno_come_questo Peter Stamm – Un giorno come questo (5/6) – Purtroppo non l’ho trovato nulla di eccezionale.. un libro anonimo sul mal di vivere ma senza realmente affrontare poi i problemi.. non so.. non lo consiglierei sinceramente e dalla trama mi aspettavo molto di più (è un mio difetto probabilmente).

 Philippe Jacques – Un tempo per Dio (9/10) – Le nostre giornate sono sempre piene da mille impegni. Ma ci fermiamo mai per dedicare del tempo a Dio? Ecco dove va a colpire questo libretto, la preghiera sempre insufficiente, le visite sempre più sporadiche. Ci ricordiamo delle cose più banali ma non ci ricordiamo di Lui. Bel libro per una propria riflessione personale.

 Pietro Pfanner, Mara Marcheschi – Il ritardo mentale (9/10) – Adatto per chi non conosce questa particolare patologia e vuole saperne qualcosa in più.. Mi è servito parecchio per la mia tesi di laurea.

 Pirandello – Il fu Mattia Pascal (10/10) – Un Pirandello eccezionale… un altro testo classico che bisogna assolutamente leggere. Un uomo creduto morto che ne approfitta per cambiare identità e vita. Chi non ha mai desiderato scappare tanto da lasciarsi indietro tutta la propria vita e avere l’occasione di cominciare tutto da capo? Straordinario.

 Pirandello – Sei personaggi in cerca d’autore (9/10) – Gli attori ci sono, lo spettacolo anche.. ma manca l’autore. Riuscirà la nostra compagnia a trovare qualcuno per questo incarico? Lo vedremo solo leggendo! Un testo teatrale per nulla male!

 Pirandello – Uno, nessuno, centomila ; Quaderni di Serafino Gubbio lavoratore (9/10) – Quanti modi ci sono di vedere, di pensare, di immaginare, una persona? Quando il protagonista di questo libro si accorge di quanti modi viene visto dagli altri, decide di cancellarli tutti per rincorrere il proprio vero sé. Molto bello. Molto pirandelliano. E quindi da leggere!!

 Primo Levi – La chiave a stella (10/10) – Nella vita di Primo Levi non c’è sempre stata solo la guerra.. ma anche il lavoro, come chimico. Un’altra stupenda, a mio parere, testimonianza di quell’uomo che riesce a toccarci il cuore con la sua vita. La storia di un’amicizia. Uno dei libri che più preferisco.

 Primo Levi – La tregua (10/10) – La fama di questo libro è così grande che una recensione non servirebbe a niente. La testimonianza di un uomo grande con un grande dolore, una grande esperienza, devastante direi e che non si conclude con l’apertura del campo e neanche con il ritorno a casa perché nulla sarebbe più tornato come prima dopo un viaggio all’inferno.

Q

R

 

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: