RSS

A – B – C

Tutti i giudizi sono prettamente soggettivi! 

A

 Adam Thirlwell  – Politics (9/10) – Che cosa fa sì che Nana si ritrovi (consenziente) legata alla testiera del letto mentre Moshe (maldestramente) cerca di sodomizzarla? Moshe è un giovane attore teatrale di talento. È di origine ebraica, vive a Londra, e ha un corpo di cui non va affatto fiero. Nana è una bellissima studentessa di architettura con un debole per il Bauhaus e un affetto prioritario per suo padre. Dopo un breve corteggiamento finalmente Moshe e Nana finiscono a letto. A Nana a dire il vero il sesso non interessa molto. Tuttavia cerca non solo di assecondare Moshe, ma addirittura di rilanciare la posta coinvolgendo nel ménage anche l’amica Anjali. (ibs.it).. ricordo che quando lo lessi mi piacque molto.. non è una lettura per tutti, a sfondo puramente sessuale può essere però simpatico!

 Aldous Huxley – Brave new world (inglese) (10/10) -Affascinante come solo lo sguardo in un possibile futuro può esserlo. Nel romanzo il mondo sarà un “grande fratello” legalizzato, dove le persone obbediscono e fanno solo ciò che gli è viene detto, senza se e senza ma. Ma come può un mondo così andare bene a tutti? 

 Alessandro Baricco – Novecento (10/10) – Il monologo più famoso del mondo. Quello di Novecento che si racconta. Dalla nascita sulla nave nel 1900, alla morte sulla nave. Perché Novecento a scendere ci ha provato, ma non ci è mai riuscito. La sua vita è sempre stata legata a quel transatlantico, ed anche la morte. Brillante monologo e stupendo anche il film che è stato fatto.

 Alessandro Baricco – Senza sangue (6/10) – Una bambina che assiste all’omicidio del padre e del fratello. La stessa diventata ormai donna che incontra uno degli uomini che quel giorno erano stati mandati per l’assassinio. Un Baricco poco incisivo. Non amo molto questo piccolo romanzo! 

 Alessandro D’avenia – Bianca come il latte rossa come il sangue (10/10) – Un libro che é un continuo evolversi.. Il protagonista evolve, la malattia di Beatrice evolve, il senso della sofferenza e dell’amore evolvono, il significato della vita evolve, il rapporto con Dio evolve.. Un romanzo ricco di significati e che tratta temi importanti come la morte, la leucemia, la sofferenza e l’amore, tutto accompagnato dalla ricerca di Dio, se un Dio c’é per Leo. Bello e appassionante, si legge in un fiato!

 Alessandro D’avenia – Cose che nessuno sa (10/10) – Intenso e carico di trasporto. Una lettura piacevole e scorrevole. E’ un libro che nonostante lo spessore si mangia in un baleno perché la voglia di sapere è troppo grande! Il dolore di una figlia alla ricerca del padre, una nonna onnipresente, una madre tormentata, un fratellino pieno di perché come solo i bambini possono esserlo, Marta l’amica che diventa una sorella. E Giulio, un ragazzo tormentato dal passato che non ricorda e che cerca anche lui qualcosa, qualcosa che anche nel suo caso, nessuno sa. E il prof. che legge l’amore ma non riesce a viverlo. Sarà Margherita a cambiare la vita di tutti, verso la scoperta di tutte quelle cose che nessuno sa.

 Alex Zanotelli  – I poveri non ci lasceranno dormire (10/10) –  Un prete e l’avventura per salvare i più poveri, i più deboli, quelli che una casa non ce l’hanno, quelli che dormono in 10 in una stanza, quelli che l’AIDS li uccide. Il racconto di chi la disgrazia l’ha vista con gli occhi e ce la racconta.

 Ami Sakurai – Un mondo innocente (5/10) – mmmmmmmm.. non c’è molto da dire. Pessimo libro. La storia può anche apparire carina. La protagonista ha una relazione con il fratello ritardato mentale da cui rimane incinta alla fine del libro. Prima con altre ragazze si da alla prostituzione per comprarsi abiti firmati. Non lo consiglio proprio.. 

  Andrea Malabaila – Bambole cattive a Green Park (9/10)- Romanzo che può velocemente essere definito di “formazione”, perché tratta l’iniziazione all’età adulta di tre personaggi. Schopenhauer, il Bardo e il narratore partono per l’Inghilterra qualche giorno prima della maturità. È una vera e propria fuga, durante la quale il protagonista incontra la bellissima Sally. Questa sarà la premessa che precede la tragedia.

 Angelo Vecchio – Il clan dei “corleonesi” (9/10) – Per comprendere dove tutto ebbe iniziato e da chi.. La mafia a partire dai suoi clan, Liggio, Riina e Provenzano.. ma anche tanti altri nascosti dietro questi tre nomi che venivano usati da scudo! Interessante per chi ha voglia e curiosità di conoscere chi sono i più grandi mafiosi della Sicilia.

 Anna Frank – Diario (10/10) – Ottima testimonianza del periodo del nazismo.. Un testo importantissimo a mio parere!!

 Anosh Irani – Il bambino con i petali in tasca (10/10) – Chamdi vive in un orfanotrofio a Bombay. Fino a quando non decidere di scoprire cosa c’è fuori dalle mure di quella casa che non gli appartiene. Scoprirà che la vita a Bombay per gli orfani è peggiore di qualunque cosa. Scoprirà la violenza e l’inganno. La crudeltà d’animo e i modi loschi con cui raccattare denaro. Ma scoprirà anche una profonda amicizia, pronta per riscaldargli il cuore. 

 Apuleio – La favola di Amore e Psiche (9/10) – Tutti conoscono l’amore che legava Cupido, chiamato Amore, e la bella ninfa Psiche. Tutti conoscono la gelosia che suscita un’amore tanto bello. Tutti conoscono la curiosità di conoscere il proprio amato. Ma solo per Psiche la conoscenza ha portato alla perdita di Amore e dell’amore. Tradotto nei licei, uno dei classici latini più apprezzati dagli studenti e più letto dagli innamorati.

 Arthur Golden – Memorie di una geisha (10/10) – Giustificatissimo il successo che ha avuto questo libro. La storia della bambina che diventa ragazza e poi donna, al servizio di una casa per divenire Geisha, bellissime donne che intrattengono uomini che potranno poi contendersi la sua verginità. La concorrenza che spinge ad apparire sempre più belle. Le paure, il dolore. E l’amore. Da leggere! Ne vale proprio la pena!!

B

 Bathurst – Così speciali (8/10) – Il mondo delle adolescenti.. quelle che si credono così speciali da poter sfidare il mondo intero. Droga, sesso e cinismo allo stato puro. Un gioco pericoloso che porterà all’unica soluzione possibile. La dimostrazione che le regole e l’educazione che vengono date, non contano niente se sovrastata dalla ricerca della trasgressione, dell’accettazione e di tutto ciò che di illegale ci sia. E’ possibile che qualche spunto dal mondo reale ci sia… Pensiamoci!!

 Bianca Pitzorno  – Re Mida ha le orecchie d’asino (9/10) – Molto bello, soprattutto per le adolescenti. La protagonista è un’undicenne e l’estate è l’occasione giusta per avvicinarsi a quella cugina inarrivabile quasi quattordicenne. Dormiranno e passeranno molto tempo insieme, perfetto per le confidenze! Ma tutto si complica quando non saranno più sole. Lo regalerei con piacere a qualsiasi adolescente.

 Bruce Marshall – La sposa bella (10/10) – Un giovane prete spagnolo, Arturo, nel quadro di una iniziale guerra civile, si trova, sospinto dai suoi dubbi nei confronti di un’istituzione ecclesiastica incapace di affrontare i veri problemi degli uomini a collaborare con i companeros che perseguitano la Chiesa. Libro stupendo sia per i credenti che i non! 

C

 Cantarella – L’ambiguo malanno (7/10) – Testo formativo sulla donna, dalle origini alla donna moderna. Lo dovrei rileggere per apprezzarlo di più, ma per ora il ricordo che ne ho è di un libro poco eccellente e parecchio pesante soprattutto se viene letto in età adolescenziale.

 Carla Vangelista – Un altro mondo (10/10) – Un viaggio che rappresenta molto più di una semplice richiesta da parte di un padre morente. Un carico di responsabilità, troppo pesante all’inizio, carico di amore successivamente. La storia di due fratelli, tanto diversi, tanto soli, tanto bisognosi uno dell’amore dell’altro. Un libro ben scritto, che arriva al cuore ed è impossibile non accoglierlo con una certa comprensione. Veramente bello e lo consiglio con il cuore, perché alla fine parla di amore. Amore fraterno, amore materno o paterno, amore fra uomo e donna, ma pure sempre amore.

 Cesare Pavese – La casa in collina (10/10) – Un Cesare Pavese durante la guerra, la fuga, la resistenza.. un bel libro a tutte le età. Lo consiglio vivamente!

per dieci minuti Chiara Gamberale – Per dieci minuti (9/10) – L’idea dei 10 minuti è bella e provocatoria.. sicuramente può essere uno spunto per qualcuno che davvero vorrebbe fare dei cambiamenti graduali nella propria vita. Il libro è scorrevole e sicuramente apprezzo la storia e lo consiglio a tutti e soprattutto a quelli che faticano a risollevarsi da una situazione troppo schiacciante.. buona lettura!!

la_parabola_delle_stelle_cadenti Chiara Passilongo – La parabola delle stelle cadenti (10/10) – Bellissimo! Un primo capolavoro che promette davvero bene! La scrittura fluida ti fa entrare nella storia con entrambi i piedi.. Impari a conoscere i protagonisti che vengono davvero descritti con un’accuratezza che li senti ormai amici questi fratelli e questi genitori!

 Christiane F. – Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (9/10) – Il libro che ogni generazione ha letto da quando è uscito.. Il ragazzo della Berlino che si droga, che si prostituisce, che ruba.. tutto pur di avere la razione giornaliera! Una ragazza che si trova in tutto questo, che inizia a fumare canne a 14-15 anni, per passare alle droghe pesanti pochi anni dopo fino a quando non succede qualcosa. Qualcuno deve sempre morire se si gioca con la vita.

 Christopher Paolini – Eragon (10/10) – Personalmente amo i fantasy e mi lascio coinvolgere totalmente da questi generi di libro. Mi auguro che i prossimi libri della saga siano belli come il primo! Lo consiglio a tutti quelli che hanno voglia di farsi un viaggio in un mondo fantastico con persone che non conoscerete magiche!!

 Christopher Paolini – Eldest (10/10) – Mi è piaciuto molto, degna sequenza del primo.. La scrittura è una delle cose che mi sono piaciute di più: è scritto veramente molto bene, la lettura è scorrevole e le descrizioni sono perfette e rendono l’idea di quel che descrivono! Sollecita molto la fantasia e anche la storia è complessa ma non crea mai confusione! Lo consiglio!

 Christopher Paolini – Brisingr (10/10) – Un altro, il terzo bellissimo viaggio con Eragon e Saphira, alla scoperta di personaggi magici e saggi che forse, nella vita di tutti i giorni, ogni tanto farebbero comodo.

 Christos Tsiolkas – Lo schiaffo (8,5/10) – Tutta la trama parte da uno schiaffo, da cui partono riflessioni dei protagonisti sulla violenza, sul tradimento, sull’amicizia e sull’amore, sull’ossessione per qualcosa o qualcuno e su cme sia difficile e spesso impossibile rivelare la verità se questa minaccia una stabilità a cui pochi vogliono rinunciare. Un libro di grande complessità emotiva (rubo il termine al The Times), più scorrevole nella seconda metà. E’ un libro che non lascia respirare, ricco di contenuti in ogni pagina, che non si perde mai in commenti o stralci vuoti! Bello ma allo stesso tempo difficile e pesante che non consiglierei a chi non è abituato a leggere.

 Clara Sanchez – Il profumo delle foglie di limone (9/10) – Non esageratamente intrigante, è una lettura interessante. I personaggi sono avvincenti, si incontrano e di ognuno si scopre la vita. Il finale non è eccellente e si può capire il motivo per cui può non piacere. La lettura è interessante ma sarebbe potuta essere migliore visto il tema trattato. Non lo considero un libro straordinario ma comunque lo consiglio.

 Claudio Burgio – Non esistono regazzi cattivi (10/10) – Sono la paura e la diffidenza a segnare la vicenda di molti adolescenti che incontro: paura di non essere accolti per come sono, paura di non valere agli occhi degli altri, di rimanere invisibili, paura di essere misconosciuti e traditi da un mondo adulto sempre più assente e insicuro, più incline a escludere che a includere. Ragazzi trasgressivi che, abbandonati a se stessi, sconfinano in comportamenti antisociali e perdono il controllo della loro impulsività, fino a diventare pericolosamente violenti; minori che tentano di soffocare dentro il dolore che li accompagna da quando sono nati. (dal testo)

 Constance Briscoe – Brutta! (10/10) – La storia di una vita, dall’infanzia all’età adulta, raccontata da Constance che con dolore e difficoltà ha dovuto affrontare la disgrazia di essere nata in una famiglia devastata e devastante.. ma che le ha permesso di capire il valore della vita e quanto inseguire i sogni a volte sia l’unica opportunità per non crollare. Forte e intenso lo consiglio a tutti coloro che credono che la vita sia meravigliosa e degna di essere vissuta fino alla fine, nonostante tutto, proprio come ha fatto la protagonista!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: