RSS

La parabola delle stelle cadenti – Chiara Passilongo

11 Apr

la_parabola_delle_stelle_cadentiLui aveva pianto, per la rabbia e il mal di pancia, nell’incavo del collo di sua madre mentre i loro capelli castani si confondevano in un’unica macchia. Si erano poi specchiati negli stessi occhi, Nora e Francesco, quegli occhi dolci, scuri e dalle ciglia folte, e lei gli aveva asciugato le lacrime con le sue dita vellutate da pianista. Amava enormemente entrambi i suoi figli,Nora. Tuttavia coltivava con Francesco un legame speciale, che non era il rapporto morboso che a volte si instaura tra una madre e il figlio maschio, come quello di Italia con Achille, quanto piuttosto una condivisione, certo ancora in erbe, di affinità elettive.

[…]

Ma Nora guardava la vita con degli occhiali speciali che mascheravano i difetti ed esaltavano i pregi di Achille, e senza i quali diciassette anni di matrimonio con lui sarebbero stati molto difficili. Questo tipo di occhiali è in realtà più diffuso di quanto non si pensi. Sapere se chi li indossa lo fa per natura o per far funzionare le cose è un segreto che molte coppie custodiscono gelosamente.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 aprile 2016 in Senza categoria

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: