RSS

Il linguaggio segreto dei fiori – Vanessa Diffenbaugh

13 Ott
“Hai mai regalato a qualcuno una rosa rossa?” mi chiese Grant. Lo guardai come se stesse cercando di avvelenarmi con la digitale purpurea. “Allora una rosa muscosa? Del mirto? Garofani piumosi?” mi incalzò.
“Dichiarazione d’amore? Amore? Amore puro?” chiese per essere certa che attribuissimo a quei fiori lo stesso significato. Grant annuì. “No, no e ancora no”, risposi.
Raccolsi un bocciolo rosa pallido e strappai i petali a uno a uno. “Sono più un tipo di ragazza cardo-peonia-basilico”, aggiunsi.
“Misantropia, rabbia, odio”, disse Grant. “Mmm.”
Gli voltai le spalle. “Sei stato tu a chiedermelo.”
“C’è dell’ironia in tutto questo, non credi?” commentò Grant guardando le rose intorno a noi. Erano tutte fiorite e non ce n’era nessuna gialla.
“Sei ossessionata da un linguaggio romantico, inventato per far comunicare gli innamorati, e lo usi per diffondere ostilità.”
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 ottobre 2011 in Amore, LibriStranieri, Senza categoria, Sociale, VitaVera

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: